.
Annunci online

antisporcelli
non sento niente, ho l'orecchio che mi fugge un po'. questo è il bluog de anelis sporcelis, console di finlandi, friggitore de triesti, coltivatore de cacao, re de poloni


Diario


25 giugno 2006

sporcelis saluta e va




siniori et siniore et siniorine carine carine, ve saluto, me esco da questo bluog a fare i giri et le pasegiate.
può esere che torno su altro bluog, ma ancora no è che so se me riesie.

oni modo, ve raconto che è suceso:
ho lasiato tutte mie pupe, no potevo più de pupe petulanti:
taliati le unghi, ma me pensi almeno un poco, copriti el pancione con cannottiera a righi.
alora me le lasia tute. loro trizti fano siena ezterrica, e me danno calcio en cullo e me zpediscono fuori da caztello. caztello de merdra, che adeso vi ò freggato, ve lo dovrete pulire voi, oh.

poi loro me teleffonano su telefoncino che il siniore nappolino me ha regalato, e me dicono torna amorepasione, ma io no torno, le lasio lì.

prendo velocippede e me ne vado a fare i giri, poi galeone e facio el piratta, conquizto la cini e la marocchineria, e facio fezta de festeggiamento de mie empreze co anche mie ess pupe co' nuovo fedansato, co' unghi corte e col gel de capello.

ora ve saluto siniori e siniorine belisime, me vado a tirare colla fionda ai picioni de poloni, cozì poi li metto en tarta e li mangiamo.
























pe-esse
vizto que poi le coze miliori se perdono sempre,
ve meto quassotto el mio pozt meliorie que un giorno scrisi per el nomedellacoza:

Ezpolosione de caca

farò grande caca. caca cozì grosa da anegare tuti ma proprio tuti. tuti nuoterano en cacamerdra, che è buona però perchè ce sono pezeti de tarta de ranio, ciocolato fondente, verme de uva, pizeli al vapore, elefanti arrozto. se stanno anche li michrobi e i microserpenti. tuto è marone et caldo. per un po' nuoti ma poi è cozì tanta mia cacamerdra che non c'è più spassio per nesuno et tuti muoriamo contenti en caca de ciocolato, verme de uva, bizcoto entegrale, tofu et salamele. poi tuto se sgonfia et rezta una spesie de crozta molto suculenta, ma nesuno la può mangiare perchè tuti siamo morti. però la crozta è piena de nutrimenti, cozì poi tuto renasie, poi io repaso, comincio a mangiare tuto. entanto entorno tuti fano guere, se enamorano, filiano, se taliano tezte e fano i litigi. dopo che ho mangiato tuto, facio ruto e poi recaco. è grande ezplozione universale de cacca. ecetera.




permalink | inviato da il 25/6/2006 alle 0:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (32) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre       
 
 




blog letto 139568 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Le mie Pupe
Come sono bello!
Il Signor Dialetti
Tastolini
Insettini
Regalini
Macchinette, Creature di Spazio e Mostri Mostruosi
Incontri
Cartoline

VAI A VEDERE


fai tarte buone?
un giorno te mangerò, piccola oluttoria
fumeti de gleba
chescerzi
novamag
laura paperina
eveline
que linea!
pazi dezenini
bluog tesile
basci, quale scifo
mia nippote

Napolino
otovuolante
no te enciampi, que!
envarchi
ge
te viaggi troppo
nervozesse
colonnedercole
te mangi tarte de oro?
se resusiti facio fezta
svelupina
buombuai
madama delfi















 

CERCA